Chi Siamo

SAPERE AUDE, scuola di alta formazione, nasce nel 2016 grazie alla perspicace Dott.ssa Anna Maria Di Gianfilippo ed alla sua grande esperienza nel settore.

Nella nostra struttura con sede ad Avezzano (AQ), grazie al prezioso supporto di personale altamente formato e qualificato, si organizzano corsi di alta formazione e di aggiornamento su scala nazionale, nonché attività mirate sul territorio e nelle scuole volte a formare in loco giovani professionisti.

L’obiettivo principale è quindi quello di reclutare, formare ed inserire i nostri migliori discenti nel mondo del lavoro attraverso l’acquisizione di elevati standard qualitativi nello svolgimento delle diverse attività. Perché solo se in possesso delle migliori e più specifiche competenze il discente potrà emergere in modo significativo nel mondo lavorativo.

La Mission

Gli obiettivi che ci poniamo all’interno della scuola di alta formazione SAPERE AUDE sono molteplici e tutti finalizzati alla vostra crescita professionale. Ci occupiamo dello sviluppo delle vostre competenze mediante il coinvolgimento dei migliori docenti riconosciuti sia in ambito nazionale che internazionale.
La nostra mission è fornirvi percorsi formativi di altissimo livello qualitativo in vari ambiti lavorativi. Percorsi che rivolgiamo a chi si appresta ad entrare nel mondo del lavoro facilitandone l’inserimento e permettendogli di affrontare le difficoltà con più leggerezza grazie agli strumenti acquisiti all’interno della scuola. Un approccio che inoltre riserviamo a chi vuole aggiornare le proprie competenze per poter fornire servizi d’eccellenza ai propri clienti; ma anche a chi, inserito in un contesto sociale, esprime la volontà di aiutare il prossimo grazie all’accrescimento professionale conseguito nel suo settore specifico.
La scuola di alta formazione SAPERE AUDE, in poche parole, è lo strumento attraverso il quale vogliamo disegnare un futuro migliore per voi e per la vostra famiglia. Vogliamo organizzare attività sul territorio per conoscere i bisogni della popolazione, per creare luoghi d’incontro e di scambio intellettuale; ma soprattutto vogliamo entrare nelle scuole per promuovere la formazione nell’ambito sociosanitario a partire dall’infanzia.